ENG  |  ITA  |  ESP  |  RU

freccia_history
history11
history12
gerli
history9

STORICO ...

Nei primi anni sessanta l'economia italiana ha raggiunto il suo massimo livello di espansione, dando origine al fenomeno noto come "miracolo economico". Naturalmente questo non è un fenomeno esclusivamente italiano, ma una situazione internazionale particolarmente favorevole che manifesta come il sistema produttivo italiano ha raggiunto la massima efficienza.
Rispetto ad altri paesi, tuttavia, l'Italia ha sperimentato un'accelerazione senza pari nella crescita del suo prodotto interno lordo.
E' in questo contesto che Cimprogetti nasce.

Gli esordi di Cimprogetti sono marcati da una fase pionieristica, dalla creazione all’avvio, da semplice società in accomandita ad una società per azioni nel 1971, e ancora la creazione del primo Consiglio di Amministrazione nel 1974.

E' stato un periodo molto interessante alimentato da forti iniziative imprenditoriali, quando il desiderio di aggredire il mercato era potente e sentito da tutto il personale.

L'internazionalizzazione era già una realtà per Cimprogetti nel 1975, quando le entrate provenienti da paesi stranieri rappresentavano il 74% del suo fatturato. Nel 1978 è stato istituito un "Resident Manager" a Città del Messico e nel 1980 Cimprogetti de Mexico SA veniva fondata.

Inizialmente, Cimprogetti consolidò la propria posizione sul mercato nazionale con la fornitura di forni da calce a tino singolo, di idratatori a tre stadi e di macchine insaccatrici.
Nel corso dei successivi 10 anni, Cimprogetti ha continuato la sua impressionante crescita, ampliando la propria tecnologica con l'introduzione dei forni rotativi e, soprattutto, i nuovi forni da calce rigenerativi a doppio tino chiamati Cim-ReVerSy® e Twin-D®.

Nel 1982, Cimprogetti completò un progetto chiavi in mano in Bahrain e avviò il più grande impianto di calce in Medio Oriente (13 milioni di dollari).

Nel 1983, sotto la guida di FIAT ENGINEERING S.p.A. e con l'esperienza e i contatti con UNICEM, il gruppo ha registrato un periodo impegnativo con crescenti aspettative.

Inoltre, nella seconda metà degli anni '80, Cimprogetti è stata prima fra i suoi concorrenti a introdurre  il sistema di controllo computerizzato degli impianti calce.

Nel 1989, il nuovo forno Twin-D è stato disegnato e successivamente avviato presso due società in Italia.

Nel 1993, il primo forno Twin-D da 400 t/g. è stato disegnato e avviato presso una importante acciaieria dell’India.

Inoltre, Cimprogetti confermò il suo status internazionale diventando parte del gruppo austriaco RCE e poi RHI AG.

Nel 2000, Cimprogetti ampliò i propri orizzonti verso est, vendendo il suo primo impianto di calce nella Repubblica Popolare Cinese.

Nel 2002, Deutsche Beteiligungs AG, Francoforte/Main acquistò il ramo ingegneristico di RHI AG -la società austriaca leader del mercato dei materiali refrattari.
Questo nuovo gruppo era costituito da sei società e fu gestito da Hochtemperatur Engineering GmbH (HTE) a Wiesbaden, Germania.
Le aziende del gruppo svilupparono e costruirono forni, attrezzature e componenti per processi ad alta temperatura - in particolare per la produzione dell'acciaio, processi metallurgici e finitura dei metalli, la produzione di calce, centrali elettriche e l'industria petrolchimica.

Nel 2007, Cimprogetti celebrò 40 anni di attività.

Nel 2009, il più grande forno mai progettato da Cimprogetti e conosciuto con il nome Cim-Reversy-TD da 500 tonnellate al giorno, è stato fornito a clienti in Italia, Cina e India.

Nel 2011, l'ultima serie di forni Cim-RD da 600 tonnellate al giorno, a sezione circolare e un rivestimento refrattario senza pilastri, è stata avviata con successo presso acciaierie importanti in India.

Nel 2012, il nuovo forno Cim-TD FS riscontrò successo sul mercato ed fu fornito a clienti in Estremo Oriente.

Dopo essere stata parte di vari gruppi stranieri - RCE, RHI, HTE e, più recentemente, FMW Industrieanlagenbau (Austria) - Cimprogetti ritornò al 100% di proprietà italiana nel mese di gennaio 2015 e Pierluigi Rizzi, che fondò Cimprogetti nel 1967, è oggi il principale azionista e l'Amministratore Unico della società.
Gli altri azionisti sono i membri del C.C.B. (Comitato Coordinamento Budget) e altri dirigenti della società.

In 2016, fondazione di Cimprogetti of India Pvt. Ltd., con la rappresentanza esclusiva di Cimprogetti Srl per le attrezzature, impianti e servizi tecnici nei territori dell’India, Bangladesh e altre aree limitrofi, oltre all’esecuzione diretta di assistenza tecnica per i propri clienti.

Dal  27/03/2017, la governance di Cimprogetti Srl è assunta da un nuovo Consiglio di Amministrazione. Questa nuova governance è stata creata per meglio evidenziare la situazione dell’azienda nei confronti degli stakeholders ed in generale della clientela.

La partecipazione di gruppi nazionali ed esteri di rilievo nel capitale azionario della società ha cementato l’impeccabile reputazione di Cimprogetti. Allo stesso tempo, Cimprogetti ha sempre rappresentato un mix di opportunità di sviluppo: la continuità e l'affidabilità della società, la sua cultura nell’affrontare problemi internazionali indipendentemente dalla lingua, dai sistemi di contabilità (HGB, IAS) e dai metodi finanziari, il sistema di qualità ISO, la sua capacità manageriali, il suo background culturale e l'assoluta trasparenza dei bilanci, e, infine ma non meno importante, gli azionisti che lavorano all’interno dell’azienda, sono il nostro biglietto da visita per attirare e anche sostenere  il nostro sviluppo.